Eventi

Alla luce della Parola/9 - Commento al Vangelo della domenica

21-05-2016 - 21-05-2016
 SS. Trinità
"Tutto quello che il Padre possiede è mio; lo Spirito prenderà del mio e ve lo annuncerà" (Gv 16,15)


progetto 2015/2016 per la missione di Atambua - Indonesia delle Suore Francescane Ancelle di Maria

progetto 2015/2016 per la missione di Atambua - Indonesia delle Suore Francescane Ancelle di Maria
21-03-2016 - 21-03-2016
Un letto per ogni ragazza
Perché ognuno di loro ha diritto di sognare un futuro migliore


_

Le missioni

Le missioni in Indonesia e in Colombia
Le missioni
La Congregazione delle Suore Francescane "Ancelle di Maria" ha missioni in Indonesia ed in Colombia.
Qui troverete una testimonianza di Suor Yosefina che si occupa di un collegio di ragazze in Indonesia, mentre per conoscere la missione in Colombia potete consultare la pagina http://www.grainsoflight.it/colombia.html

Da Atambua, Marzo 2013
"A volte bisogna capirle e ricordarci che sono adolescenti!
Fra noi suore riflettiamo sul nostro bel compito che ci è stato affidato. Formiamo e guidiamo delle ragazze di un'età molto difficile. Sono 65 le ragazze del collegio di S. Teresa d'Avila di cui mi occupo. A volte le ragazze stesse ci chiedono se noi ci stanchiamo di loro che ogni giorno in collegio vivono come se fosse un piccolo gruppo che fa festa. Noi rispondiamo che è molto bello avere l'occasioni di poter vivere insieme a loro e condividere la gioia di stare insieme, ma anche le difficoltà che si presentano via via. In particolare è importante offrire loro la possibilità di confrontarsi e studiare insieme.

A volte a loro pesano tante le regole, in particolare l'orario che devono seguire sia a scuola che in collegio. Qualche volte sento un pò di parole offensive rivolte verso di me, anche oindirettamente..ma pazienza. Nei momenti di tensione bisogna essere vigilanti e pazienti altrimenti compiamo qualche atto meno buono, la rabbia incontrollata fa sfuggire qualche parola dura. Penso che è meglio che le raccomandiamo a Dio piuttosto che arrabbiarci e sentirci offese. Piano piano capisco che quando le ragazze vivono da tanto tempo in collegio, in modoparticolare quando arrivano al terzo anno, hanno la tendenza ad affermare sempre più se stesse. Ma cerchiamo di aiutarle facendo capire loro che qui viviamo insieme e non si è liberi di fare quello che si vuole. Così qualche volta lasciamo un pò di tempo perchè si sentano più libere, come ad esempio il caos che fanno prima di studiare o prima di dormire. Non le abbandoniamo a fare tutto quello che vogliono, ma le educhiamo alla disciplina, in particolare quello che riguarda al tempo, la pulizia, l'ordine e la preghiera. Quando ci impegnamo in un compito o in una missione, le difficoltà non mancano per cui bisogna essere costantemente alimentate dalla forza di Dio nella sua Parola e dalla Preghiera".
Indietro Stampa