Eventi

Non ti conosco più

Non ti conosco più
12-07-2019 - 12-07-2019
 L'Associazione Culturale "Compagnia L'IncoNpiuta" di Palazzuolo sul Senio presenta lo spettacolo teatrale "Non ti conosco più" di Aldo De Benedetti, con il patrocinio del Comune di Palazzuolo sul Senio e in collaborazione della Pro Loco


Alla luce della Parola - Commento al Vangelo della domenica 14/07/2019

Alla luce della Parola - Commento al Vangelo della domenica 14/07/2019
12-07-2019 - 12-07-2019
 XV DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO
"E chi è mio prossimo?" (Lc 10,29)


_
Alla luce della Parola - Commento al Vangelo della domenica 27/01/2019

Alla luce della Parola - Commento al Vangelo della domenica 27/01/2019

Dal: 26-01-2019 - Al: 26-01-2019

III DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO
"Oggi si è compiuta questa Scrittura che avete ascoltato" (Lc 4, 21) 
Lc 1, 1-4; 4, 14-21
Poiché molti hanno cercato di raccontare con ordine gli avvenimenti che si sono compiuti in mezzo a noi, come ce li hanno trasmessi coloro che ne furono testimoni oculari fin da principio e divennero ministri della Parola, così anch'io ho deciso di fare ricerche accurate su ogni circostanza, fin dagli inizi, e di scriverne un resoconto ordinato per te, illustre Teòfilo, in modo che tu possa renderti conto della solidità degli insegnamenti che hai ricevuto.
In quel tempo, Gesù ritornò in Galilea con la potenza dello Spirito e la sua fama si diffuse in tutta la regione. Insegnava nelle loro sinagoghe e gli rendevano lode.
Venne a Nàzaret, dove era cresciuto, e secondo il suo solito, di sabato, entrò nella sinagoga e si alzò a leggere. Gli fu dato il rotolo del profeta Isaìa; aprì il rotolo e trovò il passo dove era scritto:
«Lo Spirito del Signore è sopra di me;
per questo mi ha consacrato con l'unzione
e mi ha mandato a portare ai poveri il lieto annuncio,
a proclamare ai prigionieri la liberazione
e ai ciechi la vista;
a rimettere in libertà gli oppressi
e proclamare l'anno di grazia del Signore».
Riavvolse il rotolo, lo riconsegnò all'inserviente e sedette. Nella sinagoga, gli occhi di tutti erano fissi su di lui. Allora cominciò a dire loro: «Oggi si è compiuta questa Scrittura che voi avete ascoltato».

Domenica scorsa, il racconto delle nozze di Cana è stato come una sintesi di tutto il messaggio evangelico. Da questa domenica, con la lettura del vangelo di Luca, che ci accompagnerà per tutto l'anno, entriamo nel dettaglio di questo messaggio. Luca ci guida attraverso il racconto ordinato della vita di Gesù, del suo ministero pubblico che, dopo il battesimo nel Giordano ed il periodo trascorso nel deserto, inizia da Nazaret. È nella città in cui è cresciuto che Gesù torna e si fa conoscere di nuovo. Se fino a quel momento le persone conoscevano il figlio del falegname, ora sono chiamate a incontrare il Figlio di Dio, il Messia annunciato e venuto per la salvezza del mondo. Sarà una rivelazione che avverrà a piccoli passi, non esplicita, ma celata negli eventi. E il primo è questo. Gesù entra nella Sinagoga di sabato, gli viene offerto il rotolo del libro, lo legge e lo commenta. Una scena ordinaria nel pieno rispetto della tradizione. Meno ordinario è il commento che farà al termine della lettura. Non un lungo discorso, ma una sola frase: “oggi si è compiuta questa Scrittura che voi avete ascoltato” (Lc 4, 21). Oggi, non domani, né fra un anno, né fra cento anni. Oggi,
“Lo Spirito del Signore è sopra di me;
per questo mi ha consacrato con l'unzione
e mi ha mandato a portare ai poveri il lieto annuncio,
a proclamare ai prigionieri la liberazione
e ai ciechi la vista;
a rimettere in libertà gli oppressi
e proclamare l'anno di grazia del Signore” (Is 61, 1-2a)
, dice Gesù ai suoi compaesani che lo ascoltano.
Oggi, Egli è stato inviato a noi che ascoltiamo. Oggi, nelle nostre vite, viene a donarci la libertà, la vista e a portare il lieto annuncio. Noi che attendiamo il suo ritorno, il compimento di tutto, in realtà viviamo un'attesa che è già compimento. Già possiamo vivere da uomini liberi, che ci vedono, se accogliamo la Parola che ascoltiamo mettendola in pratica. 



Indietro Stampa